Comunità del fantasy dedicata all'eroe creato da Claudio Chiaverotti. - Materiale riprodotto dal sito di Sergio Bonelli Editore resta proprietà della casa editrice. - Qui spam = ban!
 
IndiceGalleriaFAQCercaRegistratiAccedi
Siti e forum amici
Siti amici del Brendon Forum
Ultimi argomenti
» Dampyr
Dom 28 Ott 2018 - 15:28 Da Gas75

» E' morto Sergio Bonelli
Gio 25 Ott 2018 - 16:23 Da BeatOFPleasure2

» uno scellerato alla sventura
Ven 21 Set 2018 - 20:07 Da BeatOFPleasure2

» Che canzone state ascoltando? 2
Mer 5 Set 2018 - 7:50 Da BeatOFPleasure2

» S#16 - Nel tempo e nello spazio - agosto 2018
Gio 9 Ago 2018 - 13:24 Da <alessandro>

» Mister No Riedizione
Ven 27 Lug 2018 - 13:17 Da <alessandro>

» La Luna Nera
Gio 5 Lug 2018 - 16:07 Da Gas75

» S#15 - Il buio oltre le stelle - luglio 2018
Dom 1 Lug 2018 - 10:26 Da Gas75

» Curiosità e notizie dal web 2
Gio 21 Giu 2018 - 10:08 Da <alessandro>

» Qualcuno volò sulla punta del pennello...
Mer 13 Giu 2018 - 9:12 Da <alessandro>

» Topic dei compleanni
Sab 9 Giu 2018 - 11:22 Da Gas75

» Diabolik
Sab 12 Mag 2018 - 8:45 Da Gas75

» [libro] Sandokan - Le Tigri di Mompracem, di Emilio Salgari
Lun 16 Apr 2018 - 16:59 Da <alessandro>

» Figli della stessa donna senza essere fratelli
Gio 22 Mar 2018 - 23:00 Da Gas75

» Aria di Natale...
Lun 25 Dic 2017 - 20:40 Da Gas75

» Zagor
Mer 20 Dic 2017 - 14:24 Da Gas75

» Grafica del Forum
Dom 12 Nov 2017 - 12:43 Da Gas75

» S#4 Noi siamo leggenda - luglio 2006
Dom 12 Nov 2017 - 0:03 Da toro seduto

» #S14 Ritorno al Regno del Nonmai - luglio 2017
Dom 23 Lug 2017 - 16:20 Da Gas75

» #95 Universi - febbraio 2014
Sab 22 Lug 2017 - 12:56 Da <alessandro>

Migliori postatori
Gas75 (12312)
 
<alessandro> (6428)
 
ghera (3669)
 
giotaglia_80 (3150)
 
fiamme d'inferno (1467)
 
Pincopallino (372)
 
Basko (182)
 
BeatOFPleasure2 (138)
 
rolling (34)
 
ginkgobiloba (26)
 

Condividi | 
 

 Curiosità e notizie dal web

Andare in basso 
Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3 ... 26 ... 50  Seguente
AutoreMessaggio
Pincopallino

avatar


MessaggioTitolo: Re: Curiosità e notizie dal web   Lun 8 Mar 2010 - 9:07

Dove lavoro non le vendiamo... :no:

:lol!:
Torna in alto Andare in basso
Gas75
Borgomastro
avatar


MessaggioTitolo: Re: Curiosità e notizie dal web   Sab 20 Mar 2010 - 11:10

Nuova scoperta sul pianeta Saturno: due dei suoi anelli sono di acqua ghiacciata

Nuova scoperta sul pianeta Saturno, i suoi anelli principali sono fatti di acqua ghiacciata. A vederlo è stato il sofisticato strumento Vims a bordo della sonda Cassini. La scoperta verra' pubblicata domani da 'Science' con i risultati principali ottenuti dagli strumenti di Cassini, una missione spaziale di Nasa/Jpl, Esa e Asi dedicata allo studio del sistema planetario di Saturno, durante i primi 6 anni della missione.

A renderlo noto sono l'Agenzia Spaziale Italiana e l'Istituto Nazionale di Astrofisica (Inaf) sottolineando che "grazie ai diversi strumenti, come camere, spettrometri Uv-Vis-Ir, detector di polveri e radio scienza, è stato possibile per il Cassini Rings Working Group, guidato da Jeff Cuzzi di Nasa-Ames tracciare un quadro esaustivo della struttura, composizione, evoluzione e dinamica degli anelli di Saturno".

Importante il contributo italiano derivante dall'analisi delle osservazioni dello spettrometro Vims (Visual and Infrared Mapping Spectrometer), di cui l'Asi ha fornito il canale Vis e di cui l'Istituto Nazionale di Astrofisica partecipa all'utilizzo scientifico dei dati prodotti. "Da questi dati -spiegano Asi e Inaf- risulta che le particelle degli anelli principali denominati con le lettere 'A' e 'B' sono costituite per il 90-95% di ghiaccio d'acqua, mentre quelle dell'anello 'C' e della Divisione di Cassini risultano essere piu' contaminate probabilmente da carbonio e silicati di origine meteoritica". "Uno dei principali misteri degli anelli di Saturno -sottolineano i due enti di ricerca- e' la loro caratteristica spettrale: le analisi effettuate nella banda di radiazione infrarossa danno forti indicazioni che siano composti di ghiaccio d'acqua puro".

Per Inaf e Asi è "un risultato inatteso, che non rivela tracce della presenza di altri componenti in essi, come ad esempio anidride carbonica, ammoniaca o metano, che pure sono stati osservati in piccole percentuali sulle lune ghiacciate di Saturno". A infittire il mistero ci sono poi le analisi condotte nella luce visibile. "Gli anelli in questa banda di radiazione -proseguono Asi e Inaf- appaiono decisamente 'arrossati' e quindi sensibilmente diversi dal caratteristico colore blu-bianco tipico del ghiaccio d'acqua".

Dall'analisi condotta dallo scienziato italiano Gianrico Filacchione dell'Inaf-Iasf di Roma e coautore della pubblicazione sui dati di VIMS, risulta che "il grado di 'arrossamento' degli spettri nel visibile degli anelli di Saturno sia strettamente legato con l'intensita' delle bande del ghiaccio d'acqua osservate nell'infrarosso".

"Poiche' entrambi questi parametri aumentano con lo stesso andamento nelle regioni degli anelli piu' dense (anelli A e B) si puo' dedurre -prosegue lo studio- che la natura del materiale che assorbe la radiazione ultravioletta, e dunque il 'responsabile' dell'arrossamento osservato, sia strettamente legata al ghiaccio d'acqua delle particelle". Secondo gli scienziati, "un simile effetto si puo' ottenere mediante limitate quantita' di atomi di carbonio (catene Pah) o nanofasi di ossido di ferro (Fe3+)".

"Questi importanti risultati indicano che anche gli anelli di Saturno possono contenere particelle di elementi contaminanti, spiegando cosi' in modo naturale un effetto altrimenti misterioso" commenta l'astrofisica Angioletta Coradini, direttrice dell'Inaf-Ifsi di Roma e membro del team scientifico di Vims. "Risultati come quelli descritti nell'articolo di 'Science' -continua la Coradini- sono stati possibili grazie alle notevoli performances dello strumento Vims ed alla dedizione di giovani brillanti come Gianrico Filacchione, recentemente assunto come ricercatore dall'Inaf".

Con un diametro di circa 280.000 km ed uno spessore di circa 100 metri, il sistema degli anelli principali di Saturno è sicuramente l'oggetto piatto e sottile piu' esteso, oltre 44 miliardi di km quadrati, all'interno del Sistema solare. Fin dalla loro scoperta, avvenuta 400 anni fa, nel 1610 da parte di Galileo Galilei con il suo cannocchiale, gli anelli di Saturno hanno rivestito un ruolo fondamentale nello studio delle proprietà dinamiche, evolutive e della composizione chimica del Sistema solare esterno.

"Vims, così come gli altri strumenti realizzati dall'Asi in collaborazione con la Nasa/Jpl per la missione Cassini, -afferma Enrico Flamini, responsabile per l'Agenzia Spaziale Italiana della missione Cassini- continua a lavorare perfettamente. Questo dimostra sia la qualità costruttiva degli strumenti che il livello di innovazione dei loro progetti. Infatti, ad oltre 15 anni dalla loro realizzazione, sono sempre in grado di fornire dati di eccezionale valore scientifico contribuendo ad incrementare ancora il numero di scoperte e la conoscenza del Sistema di Saturno". La sonda Cassini, frutto di una cooperazione internazionale Nasa-Asi-Esa, continuera' a compiere osservazioni dettagliate degli anelli di Saturno fino alla conclusione della missione, prolungata recentemente di due anni, prevista nel 2017.

Fonte.

_________________


Torna in alto Andare in basso
Gas75
Borgomastro
avatar


MessaggioTitolo: Re: Curiosità e notizie dal web   Mar 23 Mar 2010 - 10:51

Imminente la clonazione dell'uomo di Neanderthal

L'uomo di Neanderthal non cammina più sulla Terra da millenni, ma il brodo primordiale da cui risorgerà è una emulsione di olio, acqua e il DNA estratto presso il laboratorio del 454 Life Sciences a Branford, Connecticut. Negli ultimi 4 anni sono stati prelevati piccoli frammenti di DNA da campioni di materiale organico disciolto, compresi pezzi di osso di Neanderthal. Le sequenze genetiche fornite dai paleoantropologi hanno dato una nuova linea di elementi per testare la biologia del nostro parente più prossimo che si è estinto.

I primi studi sul DNA di Neanderthal sono incentrati sulle sequenze genetiche dei mitocondri, gli organelli microscopici che convertono gli alimenti in energia all'interno delle cellule. Nel 2005, tuttavia, 454 Life Sciences ha iniziato un progetto di collaborazione con l'Istituto Max Planck di Lipsia, in Germania, per ottenere la sequenza completa del codice genetico di una donna di Neanderthal che è morta nella grotta di Vindija in Croazia oltre 30.000 anni fa. Poiché il genoma di Neandertal è faticosamente in sequenza, gli archeologi e biologi saranno presto di fronte ad un'opportunità che sembrava fantascienza appena 10 anni fa. Essi saranno in grado di guardare il genoma del più prossimo parente dell'uomo e comprendere la sua biologia come comprendiamo la nostra.

Oltre a fornire agli scienziati la possibilità di rispondere a domande sui rapporti tra Neanderthal e Homo Sapiens come eventuali incroci tra le specie, o la differenza intellettiva, il genoma dei Neanderthal potrà essere utile per la ricerca di cure mediche. Appena saranno messe a punto nuove tecniche di clonazione cellulare la clonazione del Neanderthal diverrà realtà in pochi mesi. La possibilità di utilizzare i geni di ominidi estinti sta per irrompere nella paleoantropologia portandola in un territorio etico sconosciuto. Ci sono ancora ostacoli tecnici, ma presto potrebbe essere possibile utilizzare il lungo genoma estinto in modo sicuro per creare un clone di Neanderthal. Questo passo andrebbe dunque percorso?

Negli 454 della Life Sciences, Gerald Irzyk, Jason Affourtit e Thomas Jarvie spiegano il processo che utilizzano per leggere le sostanze chimiche che compongono il DNA dei Neanderthal e i geni che hanno determinato gran parte della loro biologia. Il DNA ha una forma, chiamata doppia elica, che lo rende simile ad una scala elicoidale. Ogni gradino della scala è chiamata coppia base. I pioli sono costituiti da una coppia di sostanze chimiche chiamate nucleotidi - adenina, timina, citosina e guanina, che sono generalmente indicate con le loro iniziali. La sequenza dei nucleotidi nel DNA determina i geni di un organismo e il loro funzionamento.

Anche se la maggior parte del sequenziamento del genoma del Neanderthal è attualmente svolto dalla società di San Diego "Illumina", l'Istituto Max Planck initially ha scelto la 454 perché essa aveva escogitato un modo per leggere centinaia di migliaia di sequenze di DNA alla volta. Tale tecnologia di sequenziamento del genoma sta progredendo ad un ritmo comparabile al potere di elaborazione del computer. "Sei anni fà se si voleva sequenziare un E. coli [una specie di batteri], che possiede circa 4 milioni di paia di basi di lunghezza, ci sarebbe voluto uno o forse due milioni di dollari, un anno di tempo e 150 studiosi al lavoro ", dice Jarvie. "Oggi, una persona può fare tutto in due giorni e il costo totale sarebbe a poche centinaia di dollari."

Mettere i frammenti assieme, può essere un pò difficile. "A prima vista, sembra un assemblaggio completamente casuale di As, Ts, Cs, e GS," dice Irzyk. Per il campione di Neanderthal, il genoma umano e quello dello scimpanzé sono stati usati come riferimento per il controllo della sequenza.
Lavorare con il DNA antico può essere molto più problematico del sequenziamento del materiale genetico da specie viventi. Poche ore dopo la morte, le cellule smettono di funzionare in un processo chiamato apoptosi. Le cellule muoiono e rilasciano enzimi che tagliano il DNA in piccoli pezzi. In una cellula umana, questo significa che l'intero genoma di tre miliardi di base-coppia è ridotto in frammenti. Il DNA passa anche attraverso i cambiamenti chimici che alterano i nucleotidi con l'invecchiamento - cambiamenti di C in T e G si trasforma in A - che può causare una errata interpretazione genetica. Nel caso del campione di Neanderthal, bisogna discernerlo dal DNA proveniente da batteri e altri agenti inquinanti che erano stati trovati attaccati all'osso. Il DNA contaminante deve essere identificato ed eliminato. Data la somiglianza tra Neanderthal e il moderno DNA umano, questo può essere particolarmente difficile perchè a contaminazione viene anche dalla gente che scavò o ha analizzato l'osso.

Leggi l'intero articolo.

_________________


Torna in alto Andare in basso
Gas75
Borgomastro
avatar


MessaggioTitolo: Re: Curiosità e notizie dal web   Dom 28 Mar 2010 - 23:49

Il tono si fa molto serio nel proporvi la visione di questo filmato... Un videoclip musicale che, per ragioni intuibili mentre si procede con la visione, sconsiglio a persone particolarmente sensibili, che non sopportano le violenze sugli animali... e non si parla di ucciderli, quello sarebbe un atto di pietà da parte di esseri di dubbia umanità...