Comunità del fantasy dedicata all'eroe creato da Claudio Chiaverotti. - Materiale riprodotto dal sito di Sergio Bonelli Editore resta proprietà della casa editrice. - Qui spam = ban!
IndiceGalleriaFAQCercaRegistratiAccedi
Siti e forum amici
Siti amici del Brendon Forum
Gli "sponsor" del Forum

Ultimi argomenti
» Qualcuno volò sulla punta del pennello...
Gio 4 Gen 2018 - 15:26 Da Gas75

» Aria di Natale...
Lun 25 Dic 2017 - 20:40 Da Gas75

» Zagor
Mer 20 Dic 2017 - 14:24 Da Gas75

» Dampyr
Dom 3 Dic 2017 - 19:00 Da Gas75

» Che canzone state ascoltando? 2
Dom 3 Dic 2017 - 15:01 Da Gas75

» Grafica del Forum
Dom 12 Nov 2017 - 12:43 Da Gas75

» S#4 Noi siamo leggenda - luglio 2006
Dom 12 Nov 2017 - 0:03 Da toro seduto

» E' morto Sergio Bonelli
Ven 29 Set 2017 - 8:59 Da Gas75

» #S14 Ritorno al Regno del Nonmai - luglio 2017
Dom 23 Lug 2017 - 16:20 Da Gas75

» #95 Universi - febbraio 2014
Sab 22 Lug 2017 - 12:56 Da <alessandro>

» Julia
Sab 15 Lug 2017 - 17:15 Da <alessandro>

» Paolo Limiti
Ven 30 Giu 2017 - 22:56 Da BeatOFPleasure2

» #66 Timerider - aprile 2009
Gio 29 Giu 2017 - 15:04 Da <alessandro>

» Nathan Never
Mar 27 Giu 2017 - 21:38 Da Gas75

» Immagini dalla Nuova Inghilterra! 2
Mer 7 Giu 2017 - 20:39 Da Gas75

» Mister No Riedizione
Gio 1 Giu 2017 - 10:23 Da <alessandro>

» #24 Cuore di corvo - aprile 2002
Gio 25 Mag 2017 - 15:44 Da Gas75

» Palmanova The Games Fortress, dal 30 giugno al 2 luglio 2017
Mer 24 Mag 2017 - 8:00 Da <alessandro>

» Le scene più toccanti di Brendon
Mar 23 Mag 2017 - 11:35 Da <alessandro>

» Ci metto la firma
Mar 23 Mag 2017 - 8:28 Da Gas75

Migliori postatori
Gas75 (12258)
 
<alessandro> (6393)
 
ghera (3669)
 
giotaglia_80 (3150)
 
fiamme d'inferno (1467)
 
Pincopallino (372)
 
Basko (182)
 
BeatOFPleasure2 (116)
 
rolling (34)
 
ginkgobiloba (26)
 

Condividere | 
 

 Io do Tex, tu dai Mister No

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
<alessandro>
Cavaliere di Ventura
avatar


MessaggioTitolo: Io do Tex, tu dai Mister No   Gio 27 Ott 2011 - 12:07

ho parlato spesso sul forum di quel tizio che qui in città fa compravendita di fumetti ;)
a lui è legata una mia esperienza con tex e mister no...
ho pensato di costruirgli intorno un racconto-descrittivo, cronaca di una delle occasioni in cui mi è capitato di andare da lui in tempi più recenti, seguendo il mio percorso "geografico" per raggiungerlo, con qualche dettaglio di quella passata esperienza, che non poteva mancare nella nostra raccolta dei ricordi :)

IO DO TEX, TU DAI MISTER NO

Uscito dalla porta di casa, e una volta varcato il cancello automatico (che però, non avendo con me il telecomando, non posso aprire a distanza, per cui mi tocca sfruttare la porticina laterale) mi tocca andare verso destra.
Pochi metri, e raggiungo il passaggio a livello, che sta proprio vicino casa, a dividere la città in 2 parti, 2 realtà distinte dai binari di ferro su cui corrono i treni, facendo giungere i segnali del loro passaggio fin dentro le stanze della casa, mai tanto forti da disturbare.
Superato il passaggio a livello, per una volta faccio, pur essendo un pedone, la stessa scelta che per le macchine è obbligata, ovvero svoltare a destra.
Se girassi a sinistra (dopo aver fatto attenzione alle macchine che giungono, veloci, da quella parte) seguirei il percorso di sempre, destinato a condurmi, in circa venti minuti di cammino, allo studio di mio padre, dove ho la mia postazione internet, e dove passo buona parte delle giornate.

Questa volta, però, ho scelto un cammino diverso: girando a destra posso affrontare la serie di svolte necessarie per condurmi, invece che allo studio, nel negozio di quel tale che fa compravendita di fumetti.
Gli porto una certa partita di fumetti che non mi interessano più, e lui in cambio me ne concede altri, applicando la formula del "2 X 1", ovvero vuole 2 fumetti per darmene uno, sempre che si tratti di un albo abbastanza recente da non avere un valore commerciale maggiore, in quel caso la formula cambia, e per darmene uno ne vuole addirittura 4 da me, oppure devo aggiungerci dei soldi.

Ormai c'ho fatto l'abitudine a tornare da lui, ogni tanto.
Avviene quando mi viene voglia di recuperare albi arretrati di un fumetto che mi interessa, ad esempio di recente ho scambiato da lui tutta la mia collezione di Tex (eccetto un paio di albi, salvati giusto per ragioni sentimentali) con Mister No, ho dato via quasi 400 numeri di Tex per averne giusto un centinaio di Mister No, tutti originali.
Da allora, Tex è tornato ancora a perseguitarmi alcune volte, soprattutto in sogno.
Avvolto nelle coltri del mio letto in una notte invernale, mi capita di sognare di comprare ancora Tex, di recuperare gli albi che ho ceduto, come se il mio inconscio non si fosse del tutto rassegnato a quello scambio.
Ma poi, finito il sogno, quando è la mente a ragionare, le cose cambiano, sparisce quel desiderio notturno, e lascia il posto al pensiero che è stato giusto così, accompagnato dalla sensazione che, in fondo, ogni tanto potrei anche sognare belle fanciulle prosperose...

Ad ogni modo, eccomi adesso mentre svolto nuovamente a sinistra, e poi a destra, per immettermi in una strada che mi farà andare dritto per un bel pezzo, passando proprio di fronte all'istituto per geometri che frequenta mia sorella, mentre in mano tengo una borsa che contiene i pochi albi che ho intenzione di cambiare.
Alla fine del lungo percorso in rettilineo, eccomi svoltare nuovamente a sinistra, dove mi aspetta un viale alberato, superato il quale trovo un'altra svolta a sinistra, lasciandomi alle spalle una serie di cassonetti dell'immondizia che non posso evitare, poi una svolta a destra, e uno stop che, pur essendo un pedone, serve anche a me, visto che le macchine che vengono dalla via perpendicolare non si curano certo della natura di ciò che possono investire; poi giungo su un marciapiedi proprio davanti ad un istituto comprensivo (di quelli che accorpano scuole elementari e medie) dalle cui finestre posso udire le voci delle insegnanti che parlano ai loro alunni.

Ancora uno sforzo, un'altra svolta a destra, grazie alla quale, dalla parete laterale dell'istituto, su cui si affacciano le finestre ricoperte da solide grate di ferro, passo al lato dell'ingresso, ma io non devo entrare a scuola, bensì procedere ancora diritto, pochi metri, ed eccomi arrivato, dopo un breve tratto di strada sulle strisce pedonali, proprio all'ingresso del negozio di fumetti.
Il tizio mi guarda con la solita espressione, ormai mi conosce bene, sa anche lui che ogni tanto torno a fare una capatina nel suo negozio.
Entrando e salutando, mi viene da pensare ad una fumetteria (l'unica della città) che ho scoperto da poco, e che avrei potuto raggiungere se, dopo il passaggio livello, avessi svoltato a sinistra invece che a destra, ovvero sulla stessa strada che porta allo studio di mio padre.
In quella fumetteria non ho più intenzione di andarci, vendono soprattutto manga, penso per fare contenti i lettori giovani che la frequentano regolarmente, ma hanno poco e niente dei fumetti italiani, meno ancora di quelli che piacciono a me, per cui mi tocca tornare in questo negozio, un luogo per gente povera e di poche pretese come me.

il tizio del negozio si alza, dà un'occhiata agli albi che gli ho portato, con quello sguardo lievemente sardonico di chi sa far valere un fumetto solo soppesadolo fra le mani, e al termine del suo esame, riesce a dirmi il numero esatto di albi che mi è concesso prendere in cambio di quelli portati, un'analisi che tiene conto di tante cose, misteri imperscrutabili nel cervello del venditore, pochi gli indizi che ho colto, ad esempio se un albo è originale oppure no.
Mi avventuro nel negozio, stavolta con l'idea precisa di chi sa già cosa prendere, e non deve mettersi a vagare con il naso in sù e in giù per gli scaffali, alla ricerca di qualcosa di particolare.
Per i numeri più bassi di Mister No, devo ricorrere ad una scala, perchè stanno negli scaffali più alti, ma stavolta non è a quelli che miro, mi interessano alcuni speciali, li trovo con facilità, proprio accanto ad alcune raccolte e numeri della Tutto-Mister No.
Raccolgo gli albi di mio interesse, e arrivo alla cassa, dove sta sempre seduto il venditore, davanti ad un computer da cui provengono i chiari suoni di un gioco di strategia, qualcosa di molto simile a Empire Earth.
Lui conta gli albi che ho preso, per verificare se corrispondono al numero che mi ha detto prima, ma non è quasi mai così, ogni volta ci aggiungo sempre qualcosa da pagare a parte, la tentazione è troppo forte.

Finito il pagamento, esco e giro a destra, pronto a raggiungere lo studio, con uno stato di benessere interiore che manco mi fa avvertire la strada in più necessaria per arrivare da mio padre, per giunta tenendo in mano una borsa che pesa almeno il doppio di prima, svuotata dei fumetti che ho dato via, e ripiena di quelli che ho preso.
Per il resto del tragitto, un solo pensiero: gli altri fumetti che ho ordinato su internet pochi giorni prima, e che dovranno arrivarmi a casa in breve tempo, con la mente che costruisce forme geometriche e spaziali nella planimetria dei miei scaffali, a definire la migliore collocazione per quegli albi, come grammi di carne in più che vanno ad ingrassare un corpo ancora in crescita.

_________________
Tornare in alto Andare in basso
Gas75
Borgomastro
avatar


MessaggioTitolo: Re: Io do Tex, tu dai Mister No   Gio 27 Ott 2011 - 12:21

Citazione :
Da allora, Tex è tornato ancora a perseguitarmi alcune volte, soprattutto in sogno.
:affraid:
E disegnato da chi? :lol!:
Citazione :
mi tocca tornare in questo negozio, un luogo per gente povera e di poche pretese come me.
:abbr:
Citazione :
una borsa che pesa almeno il doppio di prima, svuotata dei fumetti che ho dato via, e ripiena di quelli che ho preso.
Non ne potevi prendere la metà di quelli dati? :confused: Come fa a pesare il doppio? :scratch:

Più che racconto, mi va di definirlo contributo alla sezione del forum :) : mi è piaciuto, forse tutte quelle indicazioni stradali sul lato da svoltare interessa poco, mentre è bello condividere quell'attimo di memoria che un luogo cui passi davanti ti suscita. :goodpost:

_________________


Tornare in alto Andare in basso
<alessandro>
Cavaliere di Ventura
avatar


MessaggioTitolo: Re: Io do Tex, tu dai Mister No   Gio 27 Ott 2011 - 12:55

Gas75 ha scritto:
Come fa a pesare il doppio? :scratch:

giusta osservazione :D
è stato un caso in cui avevo portato pochi albi da scambiare, e poi ne ho presi altri in più pagati a parte, per questo mi sono ritrovato con la borsa pesante il doppio :lol: :lol:

le indicazioni stradali erano uno sfogo per tutta la strada che devo fare a piedi per arrivare a quel negozio :k7:
volevo comunicare un po' della mia noia a dover svoltare di qua e di là, del resto metà del viaggio è il cammino ;)

_________________
Tornare in alto Andare in basso
ghera
Consigliere
avatar


MessaggioTitolo: Re: Io do Tex, tu dai Mister No   Gio 27 Ott 2011 - 16:09

non c'è un riassunto? :P

con calma leggerò tutto :D
Tornare in alto Andare in basso
<alessandro>
Cavaliere di Ventura
avatar


MessaggioTitolo: Re: Io do Tex, tu dai Mister No   Gio 27 Ott 2011 - 16:23

salvatelo nel pc e leggitelo quando vuoi ;)
in futuro dovrò cercare di venire più incontro alle necessità del web, scrivendo cose meno articolate, è che non sempre viene facile :lol:

_________________
Tornare in alto Andare in basso
ghera
Consigliere
avatar


MessaggioTitolo: Re: Io do Tex, tu dai Mister No   Mer 2 Nov 2011 - 17:14

ma non ci rimetti un po' a scambiare due fumetti con uno?

posso capire quelli più vecchi e che quindi hanno un valore più alto, ma quelli più recenti secondo me andrebbero scambiati alla pari ;)

bel racconto, anche se devo ammettere che a forza di girare per le vie mi sono perso :P
Tornare in alto Andare in basso
<alessandro>
Cavaliere di Ventura
avatar


MessaggioTitolo: Re: Io do Tex, tu dai Mister No   Mer 2 Nov 2011 - 17:42

purtroppo lo scambio 2 a 1 non lo posso evitare, me lo impone il venditore :silent:
anch'io lo trovo un po' ingiusto, infatti me lo concedo solo per cambiamenti necessari, nel caso specifico ho fatto una scelta ideologica, volevo scambiare tex con mister no, quindi non mi sono preoccupato dei tanti tex che ho perso, anzi mi spiace solo di aver preso soprattutto albi sopra il numero 100, perchè per quelli al di sotto ne voleva in cambio 4 :affraid:

_________________
Tornare in alto Andare in basso
ghera
Consigliere
avatar


MessaggioTitolo: Re: Io do Tex, tu dai Mister No   Mer 2 Nov 2011 - 17:46

ecco perchè non mi piace il baratto sotto questi aspetti ;)
immagino che se tu gli portassi un numero vecchio di Tex lui non ti darebbe 4 numeri recenti in cambio, ma te lo valuterebbe come uno numero normale
Tornare in alto Andare in basso
Gas75
Borgomastro
avatar


MessaggioTitolo: Re: Io do Tex, tu dai Mister No   Mer 2 Nov 2011 - 17:57

Le fumetterie che accettano scambi fanno quasi sempre il 2x1, se non peggio (da 3x1 in su) oppure accettano solo albi che ritengono vendibili: a me rifiutarono una decina di Nathan Never perché ne aveva troppi esposti (troppi: sì e no un ventesimo dei Tex! :x ), ma quando tornai dopo un mesetto se li prese perché aveva venduto qualche albo di Nathan nel frattempo.

_________________


Tornare in alto Andare in basso
<alessandro>
Cavaliere di Ventura
avatar


MessaggioTitolo: Re: Io do Tex, tu dai Mister No   Gio 3 Nov 2011 - 10:21

interessante l'esperienza di gas :shock:
a me il tizio ha rifiutato solo albi ritenuti troppo vecchi e appetibili per essere venduti, ad esempio alcuni vecchi numeri della ristampa tutto-zagor, oppure quelli che avevano alcuni difetti, tipo la costolina un po' rovinata, ecc... ;)

sì ghera, se gli portassi un vecchio albo originale di tex, me lo valuterebbe sempre come 1 :disp:

_________________
Tornare in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: Io do Tex, tu dai Mister No   

Tornare in alto Andare in basso
 
Io do Tex, tu dai Mister No
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Mister No Riedizione
» Mister gay Italia 2011
» Torta con mister muscolo e attrezzatura palestra
» Mister Mostro, perla Harbert
» MISTER NO

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Brendon Forum :: Old London :: Capsula del tempo: miti e ricordi :: Eventi della memoria-
Andare verso: