Comunità del fantasy dedicata all'eroe creato da Claudio Chiaverotti. - Materiale riprodotto dal sito di Sergio Bonelli Editore resta proprietà della casa editrice. - Qui spam = ban!
 
IndiceGalleriaFAQCercaRegistratiAccedi
Siti e forum amici
Siti amici del Brendon Forum
Ultimi argomenti
» Dampyr
Dom 28 Ott 2018 - 15:28 Da Gas75

» E' morto Sergio Bonelli
Gio 25 Ott 2018 - 16:23 Da BeatOFPleasure2

» uno scellerato alla sventura
Ven 21 Set 2018 - 20:07 Da BeatOFPleasure2

» Che canzone state ascoltando? 2
Mer 5 Set 2018 - 7:50 Da BeatOFPleasure2

» S#16 - Nel tempo e nello spazio - agosto 2018
Gio 9 Ago 2018 - 13:24 Da <alessandro>

» Mister No Riedizione
Ven 27 Lug 2018 - 13:17 Da <alessandro>

» La Luna Nera
Gio 5 Lug 2018 - 16:07 Da Gas75

» S#15 - Il buio oltre le stelle - luglio 2018
Dom 1 Lug 2018 - 10:26 Da Gas75

» Curiosità e notizie dal web 2
Gio 21 Giu 2018 - 10:08 Da <alessandro>

» Qualcuno volò sulla punta del pennello...
Mer 13 Giu 2018 - 9:12 Da <alessandro>

» Topic dei compleanni
Sab 9 Giu 2018 - 11:22 Da Gas75

» Diabolik
Sab 12 Mag 2018 - 8:45 Da Gas75

» [libro] Sandokan - Le Tigri di Mompracem, di Emilio Salgari
Lun 16 Apr 2018 - 16:59 Da <alessandro>

» Figli della stessa donna senza essere fratelli
Gio 22 Mar 2018 - 23:00 Da Gas75

» Aria di Natale...
Lun 25 Dic 2017 - 20:40 Da Gas75

» Zagor
Mer 20 Dic 2017 - 14:24 Da Gas75

» Grafica del Forum
Dom 12 Nov 2017 - 12:43 Da Gas75

» S#4 Noi siamo leggenda - luglio 2006
Dom 12 Nov 2017 - 0:03 Da toro seduto

» #S14 Ritorno al Regno del Nonmai - luglio 2017
Dom 23 Lug 2017 - 16:20 Da Gas75

» #95 Universi - febbraio 2014
Sab 22 Lug 2017 - 12:56 Da <alessandro>

Migliori postatori
Gas75 (12312)
 
<alessandro> (6428)
 
ghera (3669)
 
giotaglia_80 (3150)
 
fiamme d'inferno (1467)
 
Pincopallino (372)
 
Basko (182)
 
BeatOFPleasure2 (138)
 
rolling (34)
 
ginkgobiloba (26)
 

Condividi | 
 

 [libro e film] Harry Potter e la pietra filosofale (di J. K. Rowling e C. Columbus)

Andare in basso 
AutoreMessaggio
Gas75
Borgomastro
avatar


MessaggioTitolo: [libro e film] Harry Potter e la pietra filosofale (di J. K. Rowling e C. Columbus)   Gio 16 Dic 2010 - 15:42


Libro
Harry Potter e la pietra filosofale (Harry Potter and the Philosopher's Stone, negli Stati Uniti intitolato Harry Potter and the Sorcerer's Stone) è il primo di una serie di sette romanzi scritti e ideati dalla scrittrice britannica J. K. Rowling negli anni novanta ma concretizzata alcuni anni dopo, che hanno come protagonista il giovane mago Harry Potter.
Il romanzo ha riscosso un successo incredibile con quasi 120 milioni di copie vendute nel mondo, e ha vinto numerosi premi; ne è stata tratta una versione cinematografica nel 2001 per la regia di Chris Columbus.

Il libro inizia il 1' Novembre 1981, a Little Whinging in Inghilterra, giorno in cui un vecchio di nome Albus Silente lascia un bambino di solo un anno, Harry Potter, sulla porta di casa degli zii Vernon e Petunia Dursley. Silente lascia anche una lettera in cui spiega che i genitori del bambino sono morti e in cui chiede di prendersi cura del piccolo.
Harry cresce infelice in casa Dursley, tormentato dalle angherie del cugino Dudley e degli zii, che non perdono occasione per punirlo e mortificarlo: lo fanno dormire nello stanzino sotto le scale, lo vestono solo con gli enormi vestiti smessi di Dudley, lo privano dei giochi e non gli permettono mai di divertirsi o di essere felice in qualsiasi modo.
Harry inoltre è talvolta protagonista di alcuni strani episodi di cui afferma non essere responsabile,come il fatto di essere saltato fin sul tetto della scuola per sfuggire a Dudley e ai suoi amici bulli, il fatto di aver fatto sparire il vetro di una teca contenente un serpente allo zoo, permettendo al serpente stesso di spaventare a morte il cugino, o il fatto di essersi fatto ricrescere i capelli in una notte, dopo che la zia Petunia li aveva tagliati in malo modo per coprire la cicatrice a forma di saetta presente sulla fronte di Harry, ricordo dell'incidente d'auto in cui morirono i suoi genitori.
Tutto questo continua fino agli 11 anni di Harry, quando il ragazzo riceve per la prima volta in vita sua una lettera, che viene sequestrata dagli zii prima che possa leggerla. Nei giorni seguenti giungono numerosissime lettere, tutte identiche alla prima, e tutte prontamente intercettate prima della lettura, finché il giorno del compleanno di Harry vengono raggiunti da un omone enorme di nome Rubeus Hagrid. Questi si presenta come guardiacaccia di una scuola chiamata Hogwarts, e racconta a Harry delle incredibili verità: lui è in realtà un mago (cosa che spiega tutti gli incredibili episodi accaduti intorno al ragazzo), figlio di Lily (sorella di Petunia) e James Potter, due maghi molto noti nella comunità magica, che vive in segreto fianco a fianco alla comunità dei Babbani (ossia le persone non dotate di poteri magici). Lily e James Potter sono stati uccisi dieci anni prima da un mago di nome Voldemort. Questi era un mago potentissimo ed estremamente malvagio, al punto che i maghi non osano pronunciarne il nome, preferendo chiamarlo Tu-sai-chi, Colui-che-non-deve-essere-nominato o Signore Oscuro. Voldemort anni prima aveva instaurato un regno di terrore, di cui erano rimasti vittime moltissimi maghi e Babbani, regno terminato solo il giorno in cui uccise i Potter e tentò di uccidere Harry. Quella notte qualcosa protesse il bambino dal terribile mago che fino ad allora aveva mietuto innumerevoli vittime: l'incantesimo di Voldemort non lo uccise, ma rimbalzò inspiegabilmente indietro contro Voldemort stesso. Secondo Hagrid il mago non morì, nessuno sa dove sia e in che forma, l'unica cosa certa è che quella notte perse tutti i suoi poteri e sparì. Questa vicenda rese Harry incredibilmente famoso, riconosciuto da tutti i maghi grazie alla cicatrice a forma di saetta sulla fronte (lasciata dall'incantesimo di Voldemort) e noto ormai in tutta la comunità magica come il Ragazzo che è Sopravvissuto.
Harry scopre così la verità sul suo passato, e apprende di poter frequantare la scuola di magia di Hogwarts, di cui è preside Albus Silente. Hagrid lo accompagna a Diagon Alley, una strada di Londra accessibile solo ai maghi, dove il ragazzo può ritirare il denaro lasciatogli dai genitori alla Gringott (la Banca dei Maghi) e procurarsi tutto il materiale necessario per il nuovo anno scolastico: bacchetta magica, divisa, calderone, ingredienti per le pozioni, libri di scuola e una civetta delle nevi di nome Edvige, regalo di Hagrid per il suo compleanno, che Harry potrà usare per spedire e ricevere la sua posta, alla maniera dei maghi.
Giunto il primo giorno di scuola Harry prende l'Espresso per Hogwarts dalla stazione di Londra, dove conosce alcuni nuovi compagni: Hermione Granger, una ragazza piuttosto saccente; Neville Paciock, un ragazzo pasticcione; Fred e George Weasley, due gemelli vivaci e ribelli; quello che diventerà il suo migliore amico, Ron Weasley, rosso di capelli, proveniente da una famiglia povera e numerosa (tutti con i capelli rossi); e infine quello che diventerà il suo peggior nemico, Draco Malfoy, un ragazzo pallido e biondo, di buona famiglia, convinto che il suo denaro lo ponga al di sopra di tutti.
Una volta arrivati a Hogwarts, un castello antico e imponente, situato nel Nord della Gran Bretagna, Harry e i suoi compagni del primo anno vengono sottoposti al giudizio di un cappello magico, il Cappello Parlante, che ha il compito di smistare i nuovi studenti nelle quattro diverse case della scuola: Grifondoro (dove finiscono gli studenti coraggiosi), Corvonero (che predilige gli studenti intelligenti), Tassorosso (che accoglie gli studenti leali e gran lavoratori) e Serpeverde (casa degli studenti ambiziosi e spesso culla di maghi malvagi). Harry, Ron, Hermione e Neville sono tra gli studenti assegnati a Grifondoro, di cui ha fatto parte tutta la famiglia di Ron, tra cui i gemelli e il fratello Percy, tutt'ora a scuola; Malfoy invece è assegnato a Serpeverde, insieme ai suoi sgherri Tiger e Goyle, robustissimi ma assai poco intelligenti.
Così inizia la carriera scolastica di Harry, che a Hogwarts impara come la magia sia ben più complicata del previsto, articolata in numerose materie: Incantesimi, Trasfigurazione, Pozioni, Erbologia, Astronomia, Storia della Magia, Difesa contro le Arti Oscure e Volo sui manici di scopa (per cui Harry è particolarmente dotato). Insieme alle nuove materie Harry conosce anche il personale di Hogwarts, tra cui la Prof.ssa McGranitt, insegnante di Trasfigurazione e severa direttrice della casa di Grifondoro; il prof. Raptor, balbuziente e costantemente impaurito insegnante di Difesa contro le Arti Oscure, con la testa sempre coperta da un turbante; il prof. Vitious, minuscolo insegnante di Incantesimi; Argus Gazza, scontroso custode del castello; e il prof. Piton, insegnante di Pozioni, che dimostra fin dall'inizio un'incredibile antipatia nei confronti di Harry. Conosce inoltre Albus Silente, un mago molto anziano, ma energico ed estremamente intelligente, anche se un po' svitato. Sono infine da ricordare i numerosi fantasmi che popolano la scuola, come Nick quasi-senza-testa, il prof. Rüf (noioso insegnante di Storia della Magia), il Barone Sanguinario, il Frate Grasso e Pix, un poltergeist dispettosissimo.
Harry stringe subito una grande amicizia con Ron, e in seguito alla collaborazione che li porta a riuscire ad abbattere un enorme troll di montagna, anche con Hermione. Diventa anche grande amico dell'enorme guardiacaccia Hagrid, ingenuo e di buon cuore, ma con una terribile passione per le bestie pericolose (nel corso del libro riesce addirittura a procurarsi illegalmente un uovo di drago, da cui nascerà un cucciolo che darà non pochi problemi a Harry, Ron e Hermione). Inoltre nel corso dell'anno Harry si guadagna un posto nella squadra di Quidditch (lo sport dei maghi, giocato a cavallo di manici di scopa) della casa di Grifondoro, nel ruolo di Cercatore, e apprende numerosi segreti del castello di Hogwarts grazie ai suoi numerosi giri notturni (assolutamente contro le regole della scuola e permessi da un Mantello dell'Invisibilità ricevuto in eredità dal padre James). È proprio durante uno di questi giri notturni che Harry e i suoi amici si ritrovano in una sezione del castello chiusa agli studenti, dove scoprono un enorme e feroce cane a tre teste a guardia di una botola. Col passare dei mesi i tre scoprono che il cane appartiene ad Hagrid (che lo ha chiamato Fuffi...) e che sorveglia una Pietra Filosofale appartenente a Nicholas Flamel, un alchimista amico di Silente. Alla protezione della pietra hanno inoltre collaborato altri professori, con numerosi incantesimi e prove da superare. La pietra sembra al sicuro, ma Harry Ron e Hermione scoprono che qualcuno sta cercando di rubarla. Quel qualcuno sembra essere Piton, sorpreso dai tre a tentare di superare Fuffi e a intimorire il prof. Raptor, probabilmente per scoprire quale fosse il suo contributo nella protezione della Pietra. Un'esperienza nella Foresta Proibita che circonda la scuola porta però Harry ad incontrare una figura incappucciata che si nutre del sangue di un unicorno, gesto che serve per mantenersi in vita anche se si è ad un passo dalla morte. Questo incontro gli scatena un forte dolore alla cicatrice sulla fronte, cosa che permette a Harry a capire che sotto quel cappuccio si trova Voldemort. Sfuggitogli per un soffio grazie all'aiuto del centauro Fiorenzo, Harry capisce che Piton sta cercando di rubare la Pietra Filosofale non per se stesso, ma per Voldemort, che grazie all'Elisir di Lunga Vita prodotto dalla Pietra potrebbe tornare in vita.
Verso la fine dell'anno scolastico Harry, Ron e Hermione scoprono che Piton ha finalmente trovato il modo per superare Fuffi. Silente purtroppo non si trova a scuola in quel momento, per cui i tre ragazzi decidono di tentare di salvare da soli la Pietra Filosofale. Si trovano così ad affrontare una serie di prove dopo Fuffi: il Tranello del Diavolo (una pianta che strangola gli sfortunati avventori), la ricerca di una chiava magica, una partita a scacchi con pezzi giganteschi, un troll di montagna e una sciarada con una serie di pozioni. Solo Harry riesce ad arrivare in fondo a queste prove ed entrare nella stanza finale. Qui si trova di fronte non Piton, ma Raptor, che gli racconta la verità (senza più balbettare): è lui che ha tentato per tutto l'anno di rubare la Pietra, mentre Piton cercava di impedirglielo, per donarla al suo padrone Voldemort. Questi è ormai senza forma corporea propria, e ha preso possesso del corpo di Raptor in attesa dell'Elisir di Lunga Vita. Quando il professore si toglie il turbante mostra infatti il viso di Voldemort sbucargli dalla nuca che gli ordina di uccidere Harry. prof. Raptor si avventa sul ragazzo, ma non riesce a toccarlo senza ritrovarsi le mani incenerite. Harry sfrutta questa possibilità inaspettata e riesce a difendersi dal professore, che rimane ucciso nel tentativo e lascia nuovamente Voldemort senza un corpo.
Harry si risveglia in infermeria con il Professor Silente. Questi gli spiega che Voldemort non può toccarlo perché è protetto da una potente magia lasciatagli sulla pelle da sua madre Lily, quando si è sacrificata per cercare di salvarlo da Voldemort. Si rifiuta inoltre di spiegargli perché questi tentò di ucciderlo quando era solo un bambino, e lo informa infine del fatto che il suo amico Nicholas Flamel ha deciso di distruggere la pietra per evitare che corra nuovamente il rischio di cadere nelle mani sbagliate.
A Harry e ai suoi amici, durante il banchetto di fine anno, vengono assegnati numerosi punti per le loro imprese eroiche, punti che permettono alla casa di Grifondoro di vincere la Coppa delle Case, lasciandoli più felici che mai. Harry torna infine a casa degli zii Babbani, ma con la gioia di sapere che all'inizio del nuovo anno scolastico tornerà a Hogwarts, quella che sente come la sua vera casa.

Film
Harry Potter orfano dei genitori viene lasciato davanti alla dimora degli zii Vernon e Petunia che vivono col figlio Dudley a Privet Drive. Il bambino cresce in un clima ostile e viene trattato dai parenti come un estraneo ma riesce a fare delle cose incredibili involontariamente, come far scomparire un vetro allo zoo che divide il cugino da un serpente. Ben presto Harry riceve una misteriosa lettera che però non riesce a leggere per colpa degli zii che glielo impediscono. Dopo essersi allontanati dalla loro casa per non ricevere più posta, Harry viene raggiunto da un uomo gigante, Rubeus Hagrid che finalmente gli consegna la lettera e il bambino viene finalmente a conoscenza del suo contenuto. Scopre così di essere un mago, che anche i suoi genitori lo erano, che furono uccisi da un mago oscuro di nome Lord Voldemort e che lui è sopravvissuto per miracolo grazie alla più grande delle magie, l'amore di sua madre. Inoltre, è stato ammesso alla scuola di magia e stregoneria di Hogwarts. Hagrid porta il ragazzo a Diagon Alley, un quartiere magico, per comprargli ciò che gli serve per la scuola. Il ragazzo suscita subito l'interesse degli altri maghi poiché è l'unico sopravvissuto all'Anatema che Uccide e a testimone di ciò, Harry presenta sulla fronte una piccola cicatrice a forma di saetta. Poco dopo viene accompagnato da Hagrid alla stazione per prendere un treno al binario magico 9 ¾ dove si imbatte per la prima volta nella famiglia Weasley. Anche per uno dei membri della famiglia, Ron Weasley, è il primo anno. I due approfondiscono l'amicizia durante il viaggio per arrivare ad Hogwarts. Giunto a scuola Harry fa amicizia con Hermione Granger , una ragazzina con l'atteggiamento da secchiona, già incontrata sul treno; inoltre incontra Draco Malfoy e tra i due scatta subito l'antipatia reciproca. I ragazzi entrano nella Sala Grande dove verranno smistati dal Cappello Parlante e tutti e tre gli amici vengono collocati nella casa dei Grifondoro mentre invece Malfoy viene smistato nella casa dei Serpeverde. Harry partecipa così ad alcune lezioni di magia tra le quali le lezioni di volo nella quale si distingue per la sua capacità di volare sulla scopa, capacità che lo farà diventare il nuovo cercatore della squadra di Quidditch del Grifondoro. Durante il trascorrere dell'anno scolastico, i tre amici vengono a conoscenza del fatto che nel castello di Hogwarts è custodita la Pietra Filosofale, un oggetto magico che assicura la vita eterna, e si convincono che il professore di Pozioni Severus Piton voglia rubarla per scopi malvagi. In realtà è il professore di Difesa contro le Arti Oscure Raptor ad essere interessato a rubare la pietra per conto di Lord Voldemort, il Signore Oscuro responsabile della morte dei genitori di Harry. Il Signore Oscuro infatti, non è morto come tutti credono ma vive in simbiosi con il Professor Raptor e lo obbliga ad azioni per conto suo. Dopo varie vicissitudini, i tre ragazzi riescono a raggiungere il luogo in cui la pietra è custodita ma solamente Harry riesce ad avere un incontro diretto con Raptor, sconfiggendolo. Il preside della scuola Albus Silente spiega ad Harry il motivo della sua vittoria svelandogli anche che la pietra filosofale verrà infine distrutta per evitare che altri maghi cadano nella tentazione di possederla.

Differenze da libro a film
* Harry nel film ha i capelli lisci mentre in tutti i libri viene descritto con i capelli lisci ma arruffati;
* Dudley Dursley e Petunia Dursley nel film non hanno i capelli biondi come nel libro, bensì mori mentre Vernon Dursley che nel libro ha baffi e capelli mori, nel film si presenta con baffi e capelli biondi;
* L'incipit del libro è diverso da quello del film (che, nel libro, si verifica in una fase successiva); il libro, infatti, inizia con una passeggiata di zio Vernon, durante la quale egli incontra dei maghi che parlano di suo nipote (senza che egli lo sappia, non avendolo ancora conosciuto) e uno di questi lo chiama "babbano".
* Nel film, Piers Polkiss, l'amico di Dudley, è totalmente assente, ragion per cui vanno allo zoo in quattro e non in cinque.
* Nel primo film, è stata omessa la signora Figg, un'anziana proprietaria di tanti gatti, che, in Harry Potter e l'ordine della fenice, rivela di essere una Maganò.
* Raptor nel film non può toccare Harry, ma nel libro gli stringe la mano, perché Voldemort non si era ancora impossessato del suo corpo;
* Il fantasma Pix, nel film è totalmente assente;
* Quando il trio scopre Fuffi (Fluffy) non c'è Neville Paciock, che nel libro è con loro;
* Nel libro Harry incontra Draco Malfoy da Madama McClan (la sarta di Diagon Alley) mentre nel film lo incontra nella sala d'ingresso di Hogwarts prima della cerimonia dello smistamento;
* Nel film, Percy Weasley dice a Harry che sono anni che Piton aspira al posto di insegnante di Raptor; la frase che dice è ambigua, ma è impossibile che Raptor abbia mai occupato la cattedra prima a causa della maledizione di Voldemort, secondo la quale nessun insegnante di Difesa Contro le Arti Oscure dura più di un anno;
* Nel film non viene menzionato il duello di mezzanotte tra Harry e Malfoy;
* L'identità di Nicholas Flamel viene scoperta tramite un libro, nel libro invece nella figurina di Albus Silente. Hermione poi lo ritroverà in uno dei suoi libri. Nella versione in VHS e DVD del film, la scena della figurina è tra i contenuti speciali;
* Nello specchio delle brame Harry si vede insieme ai suoi genitori, mentre nel libro con tutta la sua famiglia;
* Nel film l'incantesimo che usa Hermione Granger per sconfiggere il Tranello del diavolo è diverso;
* Anche nel libro, durante la prova degli scacchi giganti, Ron decide di sacrificarsi, ma la scena è meno tragica: nel libro infatti le pedine "mangiate" non vengono distrutte, ma solo tramortite;
* A scontare la punizione nella foresta proibita nel film c'è Ron mentre nel libro c'è Neville;
* Nel film, Hermione chiama Voldemort per nome, mentre nei libri lo farà solo dal quinto;
* Nel film lo scontro con Raptor viene vinto da Harry toccando il volto del professore, mentre nel libro è Silente a salvare Harry (questa cosa gli viene rivelata dallo stesso Silente nell'infermeria);
* Licenza dello sceneggiatore è rappresentare Seamus Finnigan come mago latente alle esplosioni coi propri incantesimi: tale aspetto, trascinato anche nei film successivi, è del tutto assente nei libri;
* Nel film il drago di Hagrid viene spedito da Silente in Romania, mentre nel libro sono Hermione e Harry a portarlo agli amici di Charlie Weasley;
* Nel libro compaiono più centauri, mentre nel film compare solo Fiorenzo;
* Nel libro i Grifondoro seguono Erbologia insieme ai Tassorosso e Pozioni insieme ai Serpeverde, mentre il resto delle lezioni sono seguite da una casa per volta. Nel film gli studenti di tutte e quattro le case seguono insieme ogni lezione;
* Quando i Dursley sono allo zoo il vetro della teca del serpente scompare, mentre nel film ritorna al suo posto imprigionando Dudley;
* Quando Raptor muore Harry non lo vede perché è svenuto, nel film, invece, assiste alla sua morte;
* Nel film Raptor vola verso Harry, mentre nel libro non ne è capace.
* Nelle scene dove Harry, Ron e Hermione cercano di superare il corridoio per prendere la pietra filosofale, sono state omessi due incantesimi dei professori che sono stati poi reinseriti nelle varie versioni del videogioco (rendendo però la sequenza non uguale in tutte le versioni): il corridoio del Troll e la stanza del fuoco magico con le pozioni per attraversarlo in mezzo ad altre con i veleni.
* Alla fine del film Harry Ron ed Hermione trovano un'arpa che suona da sola, mentre nel libro Harry ed Hermione suonano un flauto (regalato a Harry da Hagrid) per far dormire Fuffy.

_________________


Torna in alto Andare in basso
 
[libro e film] Harry Potter e la pietra filosofale (di J. K. Rowling e C. Columbus)
Torna in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» [libro e film] Harry Potter e la pietra filosofale (di J. K. Rowling e C. Columbus)
» [libro e film] Harry Potter e l'Ordine della Fenice (di J. K. Rowling e D. Yates)
» [libro e film] Harry Potter e il calice di fuoco (di J. K. Rowling e M. Newell)
» [libro e film] Harry Potter e la camera dei segreti (di J. K. Rowling e C. Columbus)
» [libro e film] Harry Potter e il prigioniero di Azkaban (di J. K. Rowling e A. Cuarón)

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Brendon Forum :: Old London :: Fantacinebook: narrativa e cinema fantasy-
Vai verso: